Nei sotto il sole: i rischi

I nevi, comunemente chiamati nei, sono aree della cute ricche di cellule che producono melanina, cioè melanociti. Possono essere congeniti o acquisiti, e per motivi vari, familiari o talvolta legati ad incongrua esposizione solare, alcuni di essi si trasformano in tumori maligni della pelle. Si tratta essenzialmente dei melanomi maligni cutanei.

La relazione tra sole e comparsa del melanoma è assai complessa: senz’altro un fattore a rischio è l’esposizione protratta e intermittente, cioè quella del turista o del bambino che si espone in modo indiscriminato alla luce solare, senza disporre dei meccanismi di fotoprotezione adeguati.

Chi ha molti nei deve senz’altro sottoporsi a visite specialistiche periodiche, esporsi al sole con moderazione, utilizzando schermanti adatti al suo fototipo ed evitare l’esposizione nelle ore centrali della giornata.

Attualmente l’incidenza dei melanomi appare in aumento, ma fortunatamente essi vengono diagnosticati spesso precocemente ed asportati chirurgicamente. In questo senso oggi disponiamo infatti di alcune apparecchiature molto valide sia per la diagnosi che la prevenzione, che si rivela essenziale in questo tipo di tumori.

Share This Post On