Il dye laser contro le verruche

Per il trattamento delle verruche volgari, l’utilizzo del dye laser rappresenta una possibilità terapeutica di basso impatto sul paziente, che permette la risoluzione del problema senza eccessivo dolore. Le verruche sono lesioni cutanee da infezione virale; il virus responsabile, il Papilloma Virus Umano (hpv), venne isolato nel 1949 e caratterizzato come virus DNA della famiglia dei Papovavirus. L’hpv, specificamente trofico per le...

Continua...

Cicatrici cheloidee

I cheloidi sono formazioni di tessuto ipertrofico che tendono a superare i limiti della ferita sulla quale hanno cominciato a svilupparsi in seguito al processo cicatriziale. Evidentemente c’è un meccanismo che innesca la formazione di una cicatrice “patologica”,  invece di quella normale. Sappiamo che alcune razze (negroidi), sono più soggette, come alcune sedi corporee, ad es. zona...

Continua...

Mappatura computerizzata dei nevi (nei)

Per poter tenere più facilmente sotto controllo i nevi (nei), specie se sono numerosi o se sono a rischio, è bene farne una mappatura, indicando la loro posizione su un disegno che riproduce il corpo. Alcuni nevi possono trasformarsi in melanoma, tumore maligno, che se diagnosticato precocemente presenta un’ottima prognosi: per questo motivo negli ultimi anni vi è stato un incremento di metodiche non invasive ed un impulso...

Continua...

Riduzione delle cicatrici

La cicatrice è il tessuto che colma le ferite e le perdite di sostanza dei tessuti e degli organi. Il tessuto cicatriziale, infatti, si forma tutte le volte che si verifica un’interruzione della continuità della cute (epidermide e derma) in seguito ad un evento patologico o traumatico. Esistono fondamentalmente due tipi di cicatrici patologiche: il cheloide e la cicatrice ipertrofica. Il cheloide è una vera e propria...

Continua...

Escissione punch (biopsia con bisturi cilindrico)

Escissione punch è un tipo di biopsia (di solito incisionale) eseguibile con bisturi cilindrico (punch) monouso che permette di ottenere delle sezioni circolari di vario diametro e profondità. L’uso è estremamente semplice. Basta appoggiarlo sulla superficie da biopsare e, con movimenti rotatori, fare affondare il tagliente. Una volta ottenuta la sezione, si afferra con piccole pinze da prese la sezione ottenuta e si taglia la...

Continua...

Biopsia della pelle

È l’esame istologico di frammenti prelevati da un tessuto o da una lesione, praticato a scopo diagnostico per valutare le condizioni anatomiche di un tessuto o la natura di certe patologie. Si effettua la biopsia per fare una diagnosi, per confermare un sospetto clinico, per eliminare altre ipotesi diagnostiche. La biopsia deve essere pianificata in base alle caratteristiche cliniche della lesione, focalizzandosi in particolare...

Continua...

Biopsia incisionale e biopsia escissionale

La biopsia incisionale si pratica a scopo diagnostico su lesioni di una certa dimensione. Consiste nel praticare, previa anestesia locale, una incisione ellittica che passando per il bordo della lesione permetta di asportare un pezzo della lesione e un pezzo di pelle perilesionale. La biopsia escissionale consiste nella completa rimozione della lesione. Rappresenta il trattamento definitivo per la maggior parte delle lesioni...

Continua...

Curettage

Consiste nell’asportazione o enucleazione di una neoformazione cutanea con cucchiaio tagliente (curette). Esistono diverse varietà di curette, che differiscono per forma e dimensione. E’ una metodica spesso utilizzata in associazione alla elettrochirurgia: l’uso della curette dopo essiccazione o coagulazione della cute permette la rimozione del tessuto necrotico e coagulato. Si esegue su cute tenuta distesa, con un deciso movimento di...

Continua...

Calvizie

Tecniche chirurgiche per la calvizie: 1. L’autotrapianto 2. La riduzione dell’area calva (scalp reduction): riduce chirurgicamente l’ampiezza dell’area senza capelli, a cui sarà abbinato eventualmente un solo autotrapianto per la linea frontale, 3. Espansori: prevede l’introduzione, , di protesi gonfiabili (i così detti espansori) munite di una valvola di riempimento, al di sotto del cuoio capelluto 4....

Continua...

Evitare le cicatrici con l’escissione Shave

Questa tecnica chirurgica non richiede il posizionamento di suture e non lascia evidenti cicatrici, è quindi interessante sotto il profilo estetico. Le lesioni vengono asportate tangenzialmente alla superficie cutanea in corrispondenza della loro base visibile. Le patologie della pelle che possono beneficiare di questa tecnica sono: i nevi melanocitici a collocazione dermica di Miescher; i nevi melanocitici di aspetto verrucoso di...

Continua...

Asportazione Dermo-chirurgica

La asportazione dermo-chirurgica è una tecnica che consente di eliminare patologie della pelle non curabili con terapie meno invasive. Le patologie che possono beneficiare maggiormente di un’asportazione dermo-chirurgica sono: tutte le lesioni pigmentate di dubbia diagnosi; le lesioni nodulari superficiali e profonde della cute; tutte le lesioni di origine tumorale della pelle e dei tessuti sottocutanei;tutte quelle neoformazioni che...

Continua...

La dermoabrasione cutanea

La dermoabrasione è un trattamento che consente di migliorare le irregolarità della pelle eliminando lo strato più superficiale della cute e donandole un aspetto più levigato e regolare. La dermoabrasione può essere impiegata per trattare una varietà di cicatrici (traumatiche, da acne e chirurgiche), piccole rughe facciali in modo particolare nella regione periorale.E’ utile per migliorare l’aspetto del viso eliminandone...

Continua...
Call Now ButtonChiama ora