Laser Q-Switched per cancellazione tatuaggi ed altro

Laser Q-Switched per cancellazione tatuaggi: il laser Q-Switched rimuove in modo mirato il pigmento delle macchie e dei tatuaggi

Rimozione tatuaggi - Asportazione con laser q-switched

Rimozione tatuaggi – Asportazione con laser q-switched. Dott. Massimo Morelli: Milano ed Aosta

Produce un fascio di luce ad alta potenza e per frazioni di secondo, in grado di colpire ed eliminare in modo “mirato” il pigmento delle macchie e dei tatuaggi, senza danneggiare il tessuto circostante.
Il principio di funzionamento è quello della fototermolisi selettiva, grazie al quale il laser è in grado di frammentare bersagli come particelle colorate del tatuaggio localizzate sotto la pelle e cellule superficiali contenenti melanina.
La fototermolisi selettiva è un fenomeno fisico: foto (luce), termolisi (scioglimento per calore). In sostanza la parte dell corpo illuminata intensamente dal laser (il fascio dei fotoni) si riscalda sino a sciogliersi. L’energia dellaser è pertanto assorbita dall’oggetto illuminato e si trasforma in calore, un po’ come accade in un forno a microonde.
Le strutture adiacenti della parte interessata, inclusa la rete vascolare, rimangono inalterate, visto l’alto grado di selettività del trattamento.
Ciò significa che non si verificheranno ripercussione negative sulla pelle circostante, né in superficie, né in profondità: l’intervento del laser è infatti altamente mirato ed interviene esclusivamente sulla parte interessata.

Il laser Q-Switched utilizzato per:

  • cancellazione tatuaggi
  • Lentigo benigne
  • Macchie solar
  • efelidi
  • chiazze caffelatte
  • nevus spilus
  • cloasma epidermico
  • nevo di Becker
  • nevi acquisiti, a condizione di essere certi della benignità della lesione
  • Iperpigmentazioni post-infiammatorie e da farmaci